martedì 27 gennaio 2009

Yes, I can.

Alle 3 del mattino, pioveva forte a Roma. Verso le 4, la pioggia ha cominciato a diminuire. Alle 5, c’era solo silenzio. Mi alzo, mi vesto e alle 5 e 30 precise, ero fuori a correre, prima dell’alba, come una volta. E me la sono goduta fino in fondo, correndo in mezzo alla strada, prendendomi spazi che di giorno per forza di cose, bisogna lasciare ad altri. Il cielo era stellato sopra Roma e la vista dal Gianicolo spettacolare, con il cupolone illuminato alla mia sinistra e Roma con tutte le sue bellezze millenarie a destra. Sono sceso dal Gianicolo, ho fatto un pezzo di Lungotevere fino a Piazza del Popolo, via del Corso, Piazza Venezia, Via dei Fori Imperiali, il Colosseo, le Terme di Caracalla, via Cristoforo Colombo, San Paolo fuori le Mura, di nuovo Lungotevere, via Portuense fino a Porta Portese, per chiudere su viale di Trastevere. 20 chilometri e 800 metri in 1 ora e 40 minuti. I primi 10 chilometri corsi a ritmo blando (4’53”/km), poi 5 chilometri a ritmo gara (4’44”/km) e gli ultimi 5 a 4’32”, un pó rallentati a causa del traffico in aumento che mi ha obbligato a fermarmi diverse volte per dare la precedenza ai veri padroni delle città…
Ho corso bene, in scioltezza e, come detto prima, me la sono goduta per davvero.
Ieri, come da programma, 14 chilometri di fondo lento (4’58”/km), all’ora di pranzo. Giro un pó diverso nelle sue fasi iniziali, perché, con un amico, siamo andati a farci un giro nel ghetto per vedere dove si trova un certo negozio, poi si è proseguito per piazza Venezia, Colosseo, etc…
Un’ultima annotazione: ora sono in ufficio e mi sento un leone. La corsa ti da una carica che nemmeno la cocaina…
Vi lascio con questa perla appena ricevuta da una collega.

18 commenti:

kaiale ha detto...

anche io questa mattina sono sceso in strada
ore 6:15

in zona monti tiburtini un bel cielo sereno, ma ora....
già sta peggiorando

Micio1970 ha detto...

Che invidia ... di questi tempi riesco a fare solo altri tipi di corsa!

Michele ha detto...

In città sei costretto ad uscire così presto, se no le auto ti macinano. Non avete un parco dove scatenervi in pace ?

Karim ha detto...

Kaiale; infatti, i miei colleghi che devono uscire a correre a pranzo stanno bestemmiando in varie lingue...
Micio: mi dispiace... mai come dici, sei arrivato all'ultimo chilometro e ti riprenderai alla grande... I virus, noi runners, ce li mangiamo a colazione.
Michele: abbiamo dei bellissimi parchi, tipo Villa Pamphili, solo che con l'acqua venuta giù stanotte, non mi ci sono avventurato!

Igor ha detto...

Per fortuna dalle mie parti è tutto talmente "morto" che al limite trovi qualche famtasma in strada... :-)

GIAN CARLO ha detto...

Non è possibile...un grande come Apicella messo a confronto con un peracottaro come il Boss :-((((
Buon allenamento...io 2 giorni di stop

Karim ha detto...

Igor: ti dirò che correre a Roma, con o senza traffico, mi emoziona sempre. Immagina il colosseo, tutto illuminato, che sta lì solo per te. Non ha prezzo...
Gian Carlo: Apicella è un mito e solo un genio come Berluscons può capirlo per davvero. Riprenditi in fretta!

Stefano ha detto...

Sto cercando l'ultimo di apicella su emule ma non lo trovo. Domani lo compro. Fichissimo quello che hai fatto stamattina.

Pimpe ha detto...

e' arrivata anche a me... :-)
speriamo nel festival di Hammamet..

Danirunner ha detto...

Le due coppie!!! UGUUAAALI
Ottimo allenamento in una bella atmosfera, fin quando i mezzi meccanici non si sono impadroniti del territorio! evviva la corsa come stimolante!!!

albertozan ha detto...

Azz. leggendo la tua corsa delle 5,30 ho pensato.."mi trasferisco a Roma"...beh prima di questa soluzione drastica mi accontento di percorrerci qualche km tra circa 2 mesi...:-D

Karim ha detto...

Ste: appena lo trovi, mandamene una copia... ormai sono pezzi introvabili, di valore inestimabile, che nemmeno Christie's a Londra...
Pimpe: una maratona a Hammamet, in memoriam, perché no?
Dani: atmosfera veramente magica, che svanisce in un attimo appena fanno capolino le auto...
Alberto: non ci crederai, ma le strade di Roma ti vogliono, ti cercano... Ci sará da divertirsi fra 53 giorni.

Anonimo ha detto...

apicella... berlusconi... chi sono? luciano er califfo.

Gianluca Rigon ha detto...

Oddio, la coca non l'ho mai provata, ma di certo so che se vado a correre la mattina presto, durante la giornata mi sento anch'io un leone !
E aggiungo: baby we were born to run ! Apicé what's ?

Frate_tack ha detto...

Che spettacolo correre cosi. Però a quell'ora io non ce la farei mai:-(

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Posso solo immaginare cosa si prova a correre "liberi" dal traffico caotico nella vie romane alle prime ore del mattino ma credo che per quanto io mi possa sforzare non riuscirò mai capire la sensazione grande che si possa vivere in una circostanza simile in una delle città più belle (forse la migiore in bellezza senza dubbio!) al mondo!

kaiale ha detto...

nel mio laboratorio...
il 90% è di sesso femminile

olèèèèèèèèèèèèèèèèè

giuseppe ha detto...

Ciao Karim, vedo che vieni a varmi visita spesso sul mio blog. Bravo!!! Mi è piaciuto particolarmente questo tuo post per diversi motivi: 1) anch'io stamattina ho corso da padrone della strada...e di strada ne ho fatta parecchia!!! 2)mi hai fatto rivivere alcune recenti gite a Roma, con la tua descrizione: Roma è davvero fantastica, di sicuro la più bella città del mondo e nel tuo post questa bellezza traspare tutta. Non vedo l'ora di ritornarci e di vivermi la zona di trastevere notturna: troppo forte! Un anno sono stato alla "Parolaccia"...ancora ridiamo, che sbronza!!! Poi la sera dopo ad Ariccia ci siamo ingozzati di porchetta.....e sempre 'mbriachi...
3) spero di incontrarti a marzo, sarebbe bello farci qualche km assieme...anche se il tuo obiettivo (3 e 20) è troppo veloce per me: io accenderei un cero ai Santi se scendessi sotto le 4 ore!
Mi sono dilungato un pò...ma oggi è stata una giornata di lunghi...tu mi capirai! Ciaoooo