mercoledì 30 settembre 2009

Vamos a New York!



La settimana passata si è chiusa come speravo: dopo il riposo di venerdí, sono riuscito a ritagliarmi un pò di tempo sabato mattina per fare 12 chilometri e rotti a Villa Pamphili a 4'46 di media, con un ultimo chilometro sparato a 4' netti, chiudendo la settimana con un chilometraggio notevole (per gli standard degli ultimi mesi) di 55.6 chilometri.
Inutile ricordare altri fasti sportivi del weekend, per non girare il coltello nella piaga degli amici interisti. Il calcio come sport mi piace molto: c'ho giocato per diversi anni ad alti livelli (seconda categoria!) e mi piace il gioco in se. Purtroppo, almeno da noi in Italia, il mondo che gira intorno al calcio ha rovinato questo sport e me ne sono un pò allontanato, complice anche il fatto di avere la mia squadra del cuore in serie B o a giocare campionati di serie A con l'unico obiettivo di salvarsi. Sabato, per la prima volta dal 1991, ho sintonizzato la radio per seguire in diretta la vittoria della Samp e sull'onda dell'emozione, ho subito comprato su internet la tuta ufficiale della samp per Maya e una maglietta ufficiale per la piccola (di 5 mesi...)! Chiudo questa parentesi calcistica, ricordando a chi non se ne fosse accorto, che la Samp è prima in classifica (dopo 18 anni) e lo rimarrà ancora per qualche giorno... E vai!!!
Tornando alla corsa, lunedí, 10 chilometri di progressivo con un ultimo chilometro a 3'58", ieri un lento con alcuni colleghi di 12 chilometri in 1 ora e 5", e oggi 5 ripetute di 1 chilometro, sviluppatesi cosí: 3'56", 3'51", 3'49", 3'51", 3'51". Alla quinta non ne avevo più mentalmente e ho deciso di fare un pò di esercizi ginnici. Devo trovare un compagno per questo tipo d'allenamento che proprio non mi piace. La nota positiva comunque è che rispetto a due settimane fa, ho abbassato il tempo sul chilometro di quasi 20 secondi. La settimana prossima rifaró queste ripetute, cercando di mantenere il tempo ma aumentando il numero delle ripetute, magari facendo un recupero attivo e non da fermo come oggi.
Infine, con i chilometri di oggi, fermo il contachilometri mensile a 200,68, secondo mese per chilometri percorsi quest'anno dopo gennaio. Non nascondo una certa soddisfazione. Se riuscissi a mantenere quest'andazzo, chissà che non riesca a piazzare una buona gara da 10 chilometri nel prossimo mese...
Per il resto, di notizie interessanti, assurde e divertenti da commentare ce ne sarebbero tante, ma mi astengo. Oggi, aprendo la repubblica online (oltre al respiro di sollievo per il serpente a sonagli a Ostia che è stato catturato prima di beccare il nostro Yogi), ho trovato le foto della presentazione della squadra del Montecitorio running club che andrà a New York. Una squadra vera, con tanto di tuta, fisici atletici e soprattutto bipartisan.
L'unica cosa però, è che non ho mai visto nessuno di loro a delle manifestazioni podistiche qui a Roma. Parteciperanno forse solo alle gare riservate ai deputati?

lunedì 28 settembre 2009

giovedì 24 settembre 2009

Numeri e nobel

Comincio con i numeri, che quelli parlano da soli:
42194 metri la lunghezza di una maratona
Gebreselassie ha avuto bisogno di 7439 secondi per percorrerli tutti a Berlino 2008
Ciò equivale ad una velocità di circa 17 secondi per 100 metri, mentre il record del mondo su questa distanza sta a 9.58 secondi.
Domani, provo a correre i 100 metri per vedere se ho un futuro come rivale di Bolt.
Per quanto riguarda i miei numeri, lunedì ho fatto 11 chilometri a 4’40”, martedì 10 chilometri a 4’49”, mercoledì 8 ripetute da 1000 metri a 4’06”, e oggi altri 10 chilometri lenti a 5’04” alla Caffarella.
Il numero che mi fa più piacere è quello relativo alle ripetute di ieri, corse 10” più veloci di quelle della settimana scorsa, senza fare uno sforzo eccessivo. La settimana prossima vedremo se riuscirò a correrle sotto i 4’.
Ultimo numero interessante: 3,579,831
Questo è il numero di partner sessuali diretti e indiretti che ho avuto nella mia vita. Che non mi sia preso niente è un miracolo…
Ultimi due numeri:
- probabilità che avevo ieri di trasferirmi a Nairobi: 99.9%
- probabilità che ho oggi di trasferirmi a Nairobi: 15%
Ieri c’era la matematica certezza, oggi non più e domani si vedrà. Ma sono molto incazzato. Non dico di più perché è una situazione ancora in evoluzione.
Shit.
Infine, potevo chiudere questo post senza senso senza nominare Lui? No, non potevo, e quindi ecco a voi il sito che vuole candidare Silvio al Nobel per la pace. Mentre lo navigavo, pensavo si trattasse di uno scherzo, ma non ho trovato indizi in quel senso. Ho la netta sensazione che sia una cosa “seria”. Ho sempre pensato che le risate sarebbero bastate per seppellire questa situazione grottesca. Ma passano gli anni, di motivi per ridere ne vengono sfornati a palate ogni giorno, ma non ridiamo più: il quadro che si è manifestato ormai è solo deprimente, e forse, per una volta, la risata è stata seppellita dalla valanga di merda che ci è caduta addosso.

lunedì 21 settembre 2009

E siamo a 4 su 4!



Oggi, dopo due giorni di riposo forzato (la famiglia...), ho ripreso là dova avevo lasciato venerdí scorso. La settimana scorsa è andata come da programma, e sono riuscito a correre tutti i giorni per un totale settimanale di 50.2 chilometri, in linea con quanto corso la settimana precedente. Ieri, domenica, c’era la blood runner, gara ormai quasi tradizionale che si corre sotto casa mia e di runner blade a monteverde. Per una svista non mi ero iscritto, ma sabato avevo deciso di imbucarmi ed aumentare ulteriormente il chilometraggio settimanale. Purtroppo, quella tra sabato e domenica è stata una nottata lunga e difficile, e al risveglio non aveva nessuna voglia di correre. Sono comunque andato all’arrivo con la figlia numero 1, dove ho visto il grande gian carlo che aveva appena finito la sua “passeggiata”.
Oggi, quindi, ho deciso di fare un giro lungo la Cristoforo colombo, per tagliare verso San Paolo fuori le mura e chiudere il giro lungotevere fino al circo massimo. Mi sono mosso verso le 12 e 30 e dopo pochi minuti ho visto le “nostre” frecce tricolore che volavano in formazione verso la basilica. Non dico ciò che mi è passato per la mente perché sarebbe molto politically incorrect, anche se giusto, e ho pensato che avrei potuto aprire il post di oggi con “il silenzio”, così come hanno aperto ieri tutti i telegiornali nazionali e locali, facendo di questa storia triste la solita commedia all’italiana. Ad onor del vero, ho visto tante bandiere esposte alle finestre che sembrava fossimo alla vigilia di una finale mondiale e passando davanti alla basilica c’era tantissima gente che sembrava sinceramente commossa, cosa che non riesco a spiegarmi: sono ipocriti loro e sono cinico io?
Comunque, complice la temperatura mite (26 gradi) e l’umidità non esagerata (73%), ho chiuso il giro di 11 chilometri ad un ritmo di 4’40”/km, senza troppa fatica. Bene.
Meglio: la Sampdoria, con la vittoria di ieri (en plein, 4 vittorie su 4 partite), è in testa alla classifica. Anche se sui giornali mettono la Juve davanti, la Sampdoria, a parità di differenza reti, ne ha segnati di più. Quindi, siamo primi per altri due giorni almeno. E Cassano è un gran fico e merita la nazionale e lippi non capisce un cazzo che un campione così non lo si può lasciare a casa e lo si è vista all'ultima confederations cup, etc, etc, etc....

mercoledì 16 settembre 2009

Battuti, ma di poco...


Beh, flop o non flop, Berlusca ha avuto più spettatori di Coliandro, e la cosa un pò mi rattrista.... Leggo i dati dell'audience di ieri sera:
"L'onore e il rispetto" su Canale 5 con 5.550.000 spettatori e il 22,61% di share
"Dirty Dancing" su Italia Uno con 3.183.000 spettatori e il 12,18% di share
"L'ispettore Coliandro" su RaiDue con 3.105.000 spettatori e il 11,82% di share
"La caduta" su RaiTre con 2.377.000 spettatori e il 9,69% di share
"Selvaggi" su Retequattro 1.674.000 spettatori e il 6,37% di share
Il nostro mitico presidente del consiglio si piazza al secondo posto con 3.219.000 di spettatori per un misero 13,47% di share, quindi un pò meglio di Coliandro. Per il consigliere d'amministrazione RAI Giorgio Van Straten (noto catto-comunista) è stato "un flop clamoroso, forse la peggiore performance di RaiUno nell'anno".
Ovviamente, questi sono dati presi da una fonte comunista come l'auditel, quindi da prendere con le molle. E anche l'UEFA, noto covo di comunisti e antiberlusconiani (infatti ha fatto vincere il mondiale all'Italia nel 2006 quando c'era Prodi e non nel 2002 quando c'ero Mr. B...), ha deciso all'ultimo di fare giocare la champions anche di martedí, cosa mai vista in passato. Da fonti attendibili, vengo a sapere che il prossimo Porta a Porta verrà trasmesso a reti unificate, sia della Rai che di mediaset che di Sky. In questo modo si spera di aumentare lo share.
A parte gli scherzi, sarà questo un segnale (anche se molto piccolo) che forse, ma solo forse, gli italiani si stanno rompendo i coglioni di avere quell'omuncolo come presidente?
Il video di cui sopra, è stato girato negli anni trenta, e mostra il duce che consegna della case popolari a Forlì... A parte il bianco e nero, non c'è grossa differenza con Berlusconi che consegnava le case ad Onna...
Torniamo alle cose serie, torniamo alla corsa, la mia: oggi, dopo le uscite di ieri e di lunedí, ero molto indeciso sul da farsi. La voglia era poca, e mentre cazzeggiavo corricchiando verso la caffarella, incontro un amico che va per un lento. Decido di seguirlo a dopo 4 chilometri a 5'30", decido che mi sto un pò rompendo le palle, quindi rompe gli ormeggi, lo saluto e aumento il ritmo a circa 4'50" proseguendo per altri 6 chilometri per un perfetto allenamento superkatzen. Nonostante il ritmo abbastanza blando, ho faticato abbastanza, a causa dell'umidità di 86% che c'era oggi all'ora di pranzo.
Comunque, altri 10 chilometri incamerati, e siamo a 32 settimanali fino ad ora, con altri due allenamenti in programma.

martedì 15 settembre 2009

Anch'io censurato!


Anch'io ho ricevuto un ordine dall'alto di non postare nulla quest'oggi, in vista della prima serata di vespa. Per questo motivo, sarò brevissimo. Ieri, 12 chilometri e passa a Villa Pamphili a 4'55", oggi altri 10 a 4'46". I primi risultati dell'allenamento un pò più costante della settimana scorsa si fanno vedere. Corro con più scioltezza, complici comunque anche le temperature più miti di questi ultimi giorni.
Adesso vado, non vedo l'ora di gustarmi stasera il nostro presidente, con il suo sorriso a 72 denti, che da le chiavi delle case ai beneficiari, sentire le grida di giubilo del pubblico, grazie presidente, per fortuna che Silvio c'è, il commento ossequioso di vespa, ...
Per fortuna che stasera, ore 21.05, raidue, non si sono accorti che c'è l'ispettore coliandro, se no spostavano pure lui per non disturbare.

venerdì 11 settembre 2009

11 settembre di che anno?

Tutti si ricordano cosa stavano facendo quando il primo uomo è sceso sulla luna. Ma quel giorno io non ero ancora nato. Però c’ero, ed ero anche cresciutello, quando le torri sono state abbattute. E mi ricordo benissimo cosa stavo facendo: un cazzo!
Ero steso sul divano a leggere un fumetto a casa della mia allora ragazza (ora mia moglie) a Perugia. Lei non c’era, la casa era vuota e mi stavo godendo qualche ora di solitudine. Ad un certo punto, mi chiama Rossana per dirmi di accendere la tele che stava succedendo qualcosa di grosso.
Ricordo benissimo l’emozione che mi prese guardando quelle immagini, quel senso di paura e di incredulità quando ho visto il secondo aereo schiantarsi, l’orrore delle persone che si buttavano giù dalle torri e la chiara percezione che stava succedendo un vero casino. I giorni successivi, eravamo tutti americani, giuravamo che non avremmo mai dimenticato. Oggi, non ci ricordiamo nemmeno più in che anno c’è stato l’attacco.
Sono passati 8 anni ormai, e quell’attacco continua a ietere vittime ed ha provocato orrori ancora più grandi in giro per il mondo che ancora non se ne vede la fine. Sono passati 8 anni, e sono in tanti a credere che tutto fu organizzati dagli stessi USA, che l’aereo al pentagono non c’era ma era un missile, che l’aereo in Pennsylvania non c’era e se c’era era stato abbattuti dagli stessi USA, che le torri non furono centrate da aerei di linea ma da aerei militari telecomandati, e così via. Ancora qualche settimana fa, ho “discusso” con qualche amico complottista che mi ha confermato quanto sia difficile usare il proprio cervello invece di credere ciecamente a chi, per ragioni d’interesse, ti dici che piove mentre invece brilla il sole.
Avrei voluto postare un video di quel giorno, ma mi è sembrata una cosa inutile.
Per quanto riguarda cose di corsa, l’11 settembre 2001 ero ben oltre gli 85 chili. Mi ricordo che in quel periodo provai a correre per buttare giù la pancia e feci un paio di uscite. Oggi, per curiosità, ho misurato il percorso che facevo allora su mapmyrun ed ho scoperto che erano ben 1.6 chilometri. Ricordo tanta, ma tanta sofferenza. Infatti, lasciai perdere subito, e cominciai a correre diversi anni dopo.
Tornando al presente, questa settimana d’allenamento è andata alla grande, soprattutto in confronto alle settimane precedenti. Come sperato nel post precedente, sono riuscito a correre sia ieri che oggi. Ieri, al biscotto, 10 chilometri a 4’44”/km, oggi alla Caffarella, sempre 10 chilometri a 4’51. Il chilometraggio totale si assesta quindi a 48 chilometri, il doppio di quanto corso nelle settimane precedenti. L’obiettivo è di arrivare a 60 chilometri settimanali da adesso fino al momento della mia partenza.

“Sono molto dispiaciuto per il mio comportamento e il mio linguaggio inappropriato, ma voglio che sia chiaro che la mia decisione di rassegnare le dimissioni non è legata in alcun modo alle accuse che io avrei avventure extraconiugali. Ma preferisco dimettermi nella speranza che la mia decisione permetta ai miei colleghi di tornare a lavorare agli affari dello Stato”.
Purtroppo, questa dichiarazione l’ha rilasciata ieri un certo Duval, parlamentare USA, e non Berlusconi.

mercoledì 9 settembre 2009

Annozero

Cari amici, sono Michele Santoro e ho bisogno del vostro aiuto. Mancano pochi giorni alla partenza e la televisione continua a non informare il pubblico sulla data d'inizio di Annozero. Perciò vi chiedo di inviare a tutti i vostri amici e contatti su Internet gli spot che abbiamo preparato a questo scopo e che non vengono trasmessi.



Caro Michele, caro Marco,
ecco fatto!

A che ora è la fine del mondo?

Michael Jackson è morto, Mike Bongiorno è morto, e anche io non mi sento tanto bene… Sarà vero che ci stiamo avvicinando alla fine del mondo del 2012, come previsto dal calendario Maya? E’ vero che saremo spazzati via dal virus dei maiali e dei polli?
In ogni caso, aspettando la fine del mondo, oggi mi sono regalato un bel allenamento. Dopo vari tentennamenti del tipo esco o non esco, decido di uscire. Riscaldamento di circa 4 chilometri lungo le mura ardeatine a 5’/km e mi ritrovo a viale giotto per una serie di ripetute in salita di 200 m. Me ne sparo 9 tra 44” e 40” tutte in progressione e con buone sensazioni. Ieri, 11 chilometri a 5’06”/km al biscotto, con un paio di chilometri corsi con il ritrovato Marco MFM mentre lunedì mi sono fatto una decina di chilometri lungotevere e in centro corsi intorno a 5’10”/km.
Non dico niente, mi gratto con discrezione, ma questa settimana, almeno da un punto di vista chilometrico, è iniziata alla grande. Spero di riuscire a fare altri 20 chilometri tra giovedì e venerdì e superare, dopo quattro mesi (quattro mesi!), la soglia dei 50 chilometri settimanali.
Tornando in ufficio tutto sudato dopo l’allenamento, incontro un collega leggermente sovrappeso che si mangia un dolce. Mi saluta e come a volersi scusare mi dice che lui non può correre perché è grasso. Al che gli rispondo che io invece non sono grasso perché corro. E’ rimasto interdetto per un attimo, poi ha ripreso a masticare.
Allora, l’ho stuzzicato dicendogli che attraverso la corsa, avevo anche trovato il modo per averlo lungo 40 cm. “E come fai?” mi ha chiesto, e gli ho risposto “lo piego in due!”.
A parte gli scherzi, la corsa ha un effetto benefico sia sul fisico che sulla mente. In questi ultimi mesi non sono riuscito a correre come avrei voluto e ciò ha influito sul mio umore generale. Mi sento stanco e con poche energie e del leggendario early morning runner non è rimasto più nulla. Ma non dispero. Fra poco tornerò a macinare chilometri come una volta e berlusconi andrà a raggiungere il rimpianto mike... Sto scherzando Cavaliere, lunga vita a te!

giovedì 3 settembre 2009

Di trailer censurati e di corsa...



Non so quale Italia mi sto lasciando alle spalle, ma so di sicuro che non è più il paese di cui una volta andavo fiero. Dato che Silvio ha impedito alla rai e a mediaset di mandare in onda il trailer di "videocracy", lo propongo io nel mio modesto blog. E dover fare questo mentre sto preparando le valigie, m'intristisce parecchio.
Oggi, corsetta all'ora di pranzo. Se ieri avevo sofferto il caldo, oggi sono praticamente collassato. Avevo le gambe un pò indurite, è vero, ma ho comunque sofferto come un cane per fare 8 chilometri del cavolo ad un ritmo più che ridicolo, cribbio! E' anche vero che sto cercando di migliorare la tecnica di corsa. Ieri, un atleta di quelli "veri", mi ha fatto notare come muovevo malissimo spalle e braccia, anzi come non le muovevo. Oggi ho cercato di correre tenendo le braccia un pò più aperte e muovendole in sincronia con le gambe. Ho notato che cosí facendo, vado effetivamente più veloce a parità di sforzo. Ma le condizioni meteo troppo avverse e la mia sofferenza non mi hanno permesso di avere un riscontro oggettivo di questa sensazione.
Having said that, andate e moltiplicatevi!

Dear Mr. President, potrebbe rispondere alle seguenti domande?

1. Quando, signor presidente, ha avuto modo di conoscere Noemi Letizia? Quante volte ha avuto modo d’incontrarla e dove? Ha frequentato e frequenta altre minorenni?
2. Qual è la ragione che l’ha costretta a non dire la verità per due mesi fornendo quattro versioni diverse per la conoscenza di Noemi prima di fare due tardive ammissioni?
3. Non trova grave, per la democrazia italiana e per la sua leadership, che lei abbia ricompensato con candidature e promesse di responsabilità politiche le ragazze che la chiamano «papi»?
4. Lei si è intrattenuto con una prostituta la notte del 4 novembre 2008 e sono decine le “squillo” che, secondo le indagini della magistratura, sono state condotte nelle sue residenze. Sapeva che fossero prostitute? Se non lo sapeva, è in grado di assicurare che quegli incontri non l’abbiano resa vulnerabile, cioè ricattabile – come le registrazioni di Patrizia D’Addario e le foto di Barbara Montereale dimostrano?
5. È capitato che “voli di Stato”, senza la sua presenza a bordo, abbiano condotto nelle sue residenze le ospiti delle sue festicciole?
6. Può dirsi certo che le sue frequentazioni non abbiamo compromesso gli affari di Stato? Può rassicurare il Paese e i nostri alleati che nessuna donna, sua ospite, abbia oggi in mano armi di ricatto che ridimensionano la sua autonomia politica, interna e internazionale?
7. Le sue condotte sono in contraddizione con le sue politiche: lei oggi potrebbe ancora partecipare al Family Day o firmare una legge che punisce il cliente di una prostituta?
8. Lei ritiene di potersi ancora candidare alla presidenza della Repubblica? E, se lo esclude, ritiene che una persona che l’opinione comune considera inadatta al Quirinale, possa adempiere alla funzione di presidente del consiglio?
9. Lei ha parlato di un «progetto eversivo» che la minaccia. Può garantire di non aver usato né di voler usare intelligence e polizie contro testimoni, magistrati, giornalisti?
10. Alla luce di quanto è emerso in questi due mesi, quali sono, signor presidente, le sue condizioni di salute?

mercoledì 2 settembre 2009

Si riapre!

Un altro mese è andato, la sua musica finita...
Dopo questa lunga assenza dal blog, rieccomi, bello riposato, un pò ingrassato e anche abbronzato. Dopo le tre settimane tra Tanzania e Kenya per lavoro, mi sono preso un mese di vacanza, interamente passato in Calabria dai miei suoceri. Il paesotto, Morano Calabro, si trova a ridosso del Parco Nazionale del Pollino, quindi in zona collinare. Il mare, anche se non si trova molto lontano, lo abbiamo visto tre o quattro volte. Per il resto, tanta campagna e tanta montagna e passeggiate serali in paese quando le bimbe andavano a dormire. Che bello uscire, sedersi al bar in piazza, ordinare da bere per 5-6 persone e poi fare lo splendido pagando il conto che difficilmente superava i 6-7 EURI... per tutti! La pizza al ristorante: 3 EURO. Una teglia da rosticceria intera di pizza, non so se avete presente, 10 EURI. La teglia intera!
Per quanto riguarda la corsa, un altro mese di cazzeggio è andato. Obiettivi non ne ho più per quest'anno e anche quello di correre i 10 chilometri sotto i 40 minuti l'ho abbandonato. Ora è ufficiale, intorno al 15 ottobre mi trasferiró in Kenya con la famiglia, e devo ancora chiudere casa, organizzare il trasloco dei mobili, una parte in Kenya l'altra in Calabria, vendere la macchina... non credo che avró molto tempo per allenarmi.
Spero almeno di mantenere il chilometraggio ridicolo che ho raggiunto in questi ultimi mesi per non perdere totalmente la forma e non dover ricominciare da sotto zero quando riprenderó sul serio (si fa per dire...). Durante le vacanze sono riuscito a correre i canonici 30-35 chilometri settimanali, che sono sempre meglio di niente.
Ho ripreso il lavoro ieri, e oggi, dopo 10 giorni di stop assoluto, ho fatto una corsetta di 9 chilometri in cittá. Un caldo boia, un'umidità pazzesca, molta fatica, ma sono sicuro che domani andrà meglio. Il fatto è che mi sono fatto prendere dall'euforia di correre finalmente in piano, dopo settimane di corse in collina. Sul lungotevere ho cominciato ad accellerare, per pagare dazio dopo il quinto chilometro.
Un uccello si è appena posato sul davanzale della finestra. Mi ha guardato negli occhi, si è girato, mi ha mostrato il culo ed è volato via.
Vado a prendermi un caffè.
A demain!