mercoledì 2 aprile 2014

La sera all'imbrunire...

Lo spunto per scrivere di nuovo sul blog dopo tanto tempo e’ un giocattolo nuovo, il tomtom multisport che ho comprato un po’ per capriccio, un po’ per darmi un po’ di motivazione. La scelta e’ caduta sul tomtom per colpa di runner blade. Ultimamente mi sto allenando molto per i miei standard. A marzo ho nuotato o sono andato in bici per ben 29 volte, quasi ogni giorno con pochissimi giorni di riposo. Nuoto e pedalo e qualche volta corro. Perdo chili, ora sono alla soglia dei 63 chili, esattamente come vent’anni fa. Ho cambiato la mia dieta, mangio poca carne rossa, ho aumentato tantissimo il consumo di verdura e frutta. Il mio fisico si e’ asciugato e posso dire che sto diventando un bel figo. E leggo i post degli amici sui loro blog (con un po' d'invidia per i loro exploit!) e runner blade che parla di questo cazzo di tomtom e finalmente mi decido e lo compro. Lo prendo con i sensori per la bici. Sorprendente davvero la velocita’ con la quale cattura i satelliti, la precisione del tracciato GPS (per runner e’ un talebano, per me solo un bastardone). Sul nuoto ho avuto qualche problema. Ho settato per bene la lunghezza della piscina (50 metri), l’orologio ha calcolato benissimo il numero di vasche, 40, ma mi dice che ho fatto un chilometro. Boh, 40 per 50 fa 2000, quindi 2 chilometri. Perche’ s’e’ perso un chilometro? In bici mi alleno soprattutto sui rulli e anche li, dopo aver confermato di aver trovato i vari sensori mi calcola bene la cadenza e la velocita’, ma non riesce a calcolare la distanza che e’ sempre 0 k. Li mortacci sua...  Probabilmente faccio qualche cazzata io, perche’ mi sembra assurdo che avendo il tempo e la velocita’ l’orologio non riesca a fare anche una semplice divisione per dare la distanza. Mah, staremo a vedere. Comunque l’orologio fa la sua porca figura e soprattutto e’ molto comodo da tenere al polso. In piscina il cinturino si sfila spesso dando un po’ fastidio nella bracciata e quindi va rimesso a posto di tanto in tanto, ma a parte questi piccoli problemi che spero di risolvere presto, sono contentissimo. Vero anche che il sito Mysports e’ abbastanza “basic” ma la possibilita’ di esportare i dati dell’allenamento automaticamente su mapmyrun risolve il problema.
Ed eccomi qui, magro e tirato come una molla, veloce come uno squalo in acqua e come Lance al massimo del doping in bici. Sulla corsa vado ancora abbastanza cauto per paura, ma riesco a tenere un ritmo intorno ai 5’/k dopo la bici. Grazie al tomtom, ma soprattutto grazie alla costanza degli allenamenti delle ultimo settimane mi sono iscritto al triathlon olimpico di Bintan il 17 maggio.

Per il resto, la stagione delle piogge sta per finire, fa caldo e la sera, all'imbrunire, le zanzare mi pungono il culo quando pedalo (bastarde!).

8 commenti:

Tosto ha detto...

allora mi metto pure io a dieta!

Karim ha detto...

Tosto, ormai tu sei diventato un intellettuale, spinoza, gli scacchi... ti nutri di cultura, non ti serve mangiare!

GIAN CARLO ha detto...

Hai la vasca impostata a 25 metri.
Oggi ho il garmin 910 :)))
Sei + secco di me.
Ho finito di sparare cazzate... bye

Tosto ha detto...

ho messo su più di un chilo in questo periodo sforando la mia zona di sicurezza!
vabbè intelletuale, ma mortacci!, devo anche tenere a bada i bassi istinti goderecci.

Karim ha detto...

Runner, giuro che la vasca era impostata su 25. Ieri meglio, ha calcolato bene, ma si e' perso 5 vasche... e no, non ti seguo sul garmin.

Master Runners ha detto...

A BigGim... c'è una minima speranza che fra qualche anno almeno na corsetta insieme la rifamo?

Karim ha detto...

Direi un triathlon ormai!

Mauro Battello ha detto...

"Limortacci sua" AH AHAHAHAH AHAHAH
daje smirzo!!!