lunedì 28 aprile 2014

Ciao Vuja!!

I numeri della settimana scorsa confermano l’andazzo degli ultimo tempi. Ho pedalato, nuotato e corso per quasi 10 ore. L’allenamento settimanale e’ culminato ieri con una simulazione di un triathlon olimpico, 1.5 chilometri di nuoto in 33 minuti, 40 chilometri di bici in un’ora e 7 minuti e 5 chilometri di corsa a 5’/k, per non stressare troppo le mie caviglie. Il lavoro con il fisio continua e comincio a vedere miglioramenti sensibili. Fino alla settimana scorsa, qualsiasi corsa effettuata era seguita da un insostenibile dolore alle caviglie che mi obbligava a zoppicare. Dopo le ultime uscite di corsa, nulla di tutto cio’. Rimane un leggero dolore alle caviglie, ma nulla in confronto a prima. Questa mattina 50 minuti di nuoto rilassanti.
Altri numeri mi dicono che mi alleno ogni giorno da 38 giorni ormai, che ad aprile ho percorso 750 chilometri di bici, 22 di nuoto e poco meno di 50 di corsa. Con il miglioramento dello stato delle mie caviglie spero di aumentare quest’ultimo dato in maniera significative nelle prossime settimane. C’e’ ancora molto da lavorare, ma credo di essere sulla via giusta. E prima o poi, potro’ ricomincare a correre sul serio e mettere nel mirino un 70.3 entro la fine dell’anno.

Mancano meno di tre settimane al triathlon olimpico di Bintan, tre settimane durante le quali cerchero’ di mantenere lo stato di forma raggiunto e magari lavorare un po’ sulla corsa cercando di non compromettere i miei vecchi tendini. L’obiettivo dichiarato e’ di migliorare il tempo ottenuto a Bali l’anno scorso. Vista la gara disastrosa che ho disputato a Bali, incluso strada sbagliata sul percorso bici e lo stiramento al polpaccio sinistro dopo appena 3 chilometri di corsa, quest’obiettivo dovrebbe essere facilmente raggiungibile, a meno di altri disastri. Sarei molto contento con un crono sotto le 2 ore e 50 minuti.
Io e il mio amico Luuk prima della partenza a Bali l'anno scorso. 
Infine, un pensiero leggero al mitico Boskov, da uno che ha cominciato ad amare il calcio e soprattutto la Sampdoria grazie a lui e quella fantastica squadra che alleno'. 

4 commenti:

Paolo Scotti ha detto...

Se con una simulazione hai tenuto quei tempi, le 2:50 le abbatti di sicuro!

stefanoSTRONG ha detto...

cazzo mica lo sapevo che te stavi a da' seriamente al triathlon... allora ti cambio posizione nella blogroll :)

Karim ha detto...

Paolo, staremo a vedere, il caldo e soprattutto la gara dove esce fuori il peggio di me....

Karim ha detto...

Ste, sono un drogato anch'io... non ai tuoi livelli pero'!