lunedì 12 ottobre 2009

State per entrare in una valle di lacrime...

Il riepilogo della settimana appena passata è un po’ scarno: il chilometraggio settimanale si ferma a quota 32 con solo 3 uscite. Pazienza, dopo un mese da leone, una settimana da coniglio ci può stare, soprattutto quando non si hanno obiettivi specifici da raggiungere. Nel mio caso specifico, lunedì ero in viaggio di ritorno dalla Calabria, mercoledì ho saltato causa lavoro e il weekend, quando speravo di recuperare qualche chilometro, gli impegni familiari me lo hanno impedito, oltre alla solita invasione di cavallette…
Questa mattina, invece, rimembrando le parole del guccio, per il quale solo i cinici e i codardi non si svegliano all'aurora, non essendo indifferente e non disprezzando i valori e non avendo nessuna riluttanza nei confronti del dovere, alle ore 6 precise, sono uscito per una decina di chilometri corsi ad una media di 4’43”, passando per il gianicolo, giù verso San Pietro, poi lungotevere passando da porta portese fino alla gianicolense, quindi su verso casa da via dei quattro venti. 10 chilometri abbondati corsi con il fresco del mattino, nelle strade vuote della capitale, con la sola compagnia degli operatori ambientali, dei tassisti in attesa dei ritardatari nelle piazze della movida romana, passando davanti ad edicole che esponevano giornali pieni di fatti che sappiamo già, davanti a bar pieni di cappucci e brioche, mentre piano piano aumentavano i normali rumori che ha al mattino una città… Quante stronzate. Sempre meno di qualcuno che conosciamo tutti, ma tante comunque.
Si, il titolo non c'entra un cazzo con il post, ma mentre correvo, ripensavo a lui, a quanto mi sarebbe piaciuto essere anch'io, almeno per un giorno, Drugo.

17 commenti:

the yogi ha detto...

meno male.... leggendo il titolo dal blogroll mi son detto: di nuovo?! :) mmmh, starai mica pensando a civitavecchia?

GIAN CARLO ha detto...

Ormai sragioni proprio forse è merito della nduia che mangi quando sei in trasfert familiare.
Hai perso una bella giornata di sole ad Ostia e un giusto Blogpoint... non meriti di essere Drugo !

Tosto ha detto...

oggi sono senza parole ... passo per il tuo blog ... leggo ... rifletto, e ... non ho nulla da dirti se non ... SFATICATOOOOOOOOO!!!!

eh eh eh eh

PS non farci troppo caso :)

Karim ha detto...

Yogi, meno male che ci sei tu che mi vuoi bene, mentre gianco e tosto sono cattivi.

the yogi ha detto...

mai fidarsi delle apparenze, ricorda la storia del pulcino caduto nella cacca.... ;D piuttosto, tappagli la bocca e aggiungiti alla lista x cvt!

Karim ha detto...

Yogi, purtroppo, mi attende una missione per conto di dio la settimana prossima per una durata di ben tre settimane. Quindi, mi perdo tutte le gare che mi interessavano (garbatella, run for food, e anche civitavecchia, why not)...

Drugo ha detto...

Questo non è il Vietnam, è il bowling, ci sono delle regole.

the yogi ha detto...

ekkekatz..... vabè, se è per il cavaliere.....

Karim ha detto...

Drugo, sei il mio mito. Quante volte hai visto il film? Azzardo e dico 12 volte.

Yogi: appunto, in missione per conto di dio, cioè per conto del cav.

Patty ha detto...

io non posso + uscire alla mattina presto anche se mi piacerebbe perchè non abitando in città dovrei portarmi il frontalino....qui siamo al buio!

insane ha detto...

Non ho mai visto il film,devo provvedere..

Pimpe ha detto...

salutami la FAO! :-))

Anonimo ha detto...

io il film l'ho visto 1 volta in più di drugo... ma chi vede i film poi le cose non le fa nella realtà.
luciano er califfo.

Karim ha detto...

Patty, beh, certe strade di roma alle 6 del mattino in questo periodo sono nel buoi totale, ma ti capisco. Una volta, ho sbagliato il programma e sono entrato nel parco della caffarella che non erano manco le sei. Non c'era nemmeno la luna a rischiarare la situazione, e me la sono vista veramente brutta, non sapevo dove mettevo i piedi. E cosí per 5 chilometri.

Karim ha detto...

insane: con te non ci parlo più, almeno fino a quando non avrai visto il film e imparato le parti migliori a memoria.
Pimpe: fatto.
Luciano:

Karim ha detto...

Luciano: verissimo, e, aggiungerei, per fortuna!

Drugo ha detto...

Obladì, obladà.