mercoledì 11 febbraio 2015

Prova corsa

Ieri mattina, come da programma, uscita di corsa, ritmo sopra i 5'30" a chilometri. Dov'e' il piacere della corsa quando ogni secondo sei concentrato a captare segnali da cosce e polpacci? Che correre e'? Oggi corro senza quella sensazione di liberta' con la quale correvo prima. Oggi corro, e a ogni passo cerco di capire se il polpaccio reggera' il passo successivo o se ci sono dolori da altre parte del corpo. Mi convinco che e' solo un periodo cosi, ma se dovesse andare avanti cosi, dov'e' il senso di continuare a correre, se non e' piu' un piacere ma una visita medica?
Per farla breve, dopo appena quattro chilometri ho sentito un dolore sordo dentro al polpaccio destro, appena sopra il tendine d'achille, lo stesso punto che mi aveva fatto male una decina di giorni fa. Mi sono fermato subito e camminato fino a casa.
Tornato a casa dopo lavoro, 40 chilometri abbondanti a 35 di media.
Per il resto, bombardamento a Bentiu, due dei miei chiusi nei bunker per qualche ora, bombardamenti a Nasser, grossi problemi a Rumbek e aeroporto di Juba chiuso... Speriamo riapra presto che venerdi ho voglia di tornare a casa... 

1 commento:

Mauro Battello ha detto...

un abbraccio, keep rock!