venerdì 6 febbraio 2015

Notiziole varie.... leggerissima ripresa e Kyananga

Fa caldo fuori dall’ufficio. Controllo l’apposita app che mi dice che siamo a 41 gradi. Ed è solo l’inizio. Nelle prossime settimane la temperatura salirà sensibilmente. Mi dicono che questo non è niente rispetto al caldo che farà fra qualche mese. Non riesco a immaginarmelo. Si vedrà.  Va beh, in Sud Sudan fa caldo, non proprio una notiziona.
In Sud Sudan, sono un nano. Anche queste non sono proprio una notizia. Sono alto poco più di 1 metro e 80. In Indonesia mi sentivo un gigante. E per chissà quale legge, ora mi ritrovo a Juba, dove sono un nano. I Dinka e i Nuer sono impressionanti per quanto sono alti. Per fortuna che ci sono delle tribù equatoriane perché’ senno sarebbe veramente deprimente. Non ho mai visto cosi tanta gente cosi alta. Non esagero, ma due metri per questi tizi è normale.
Il dolore al polpaccio è sparito. Negli ultimi giorni era notevolmente diminuito tanto che non zoppicavo più già da lunedì. Dopo la prima pedalata di mercoledì, ho replicato ieri senza alcun problema. Oggi sembra tutto a posto, ma aspetterò ancora qualche giorno prima di provare a correre. Intanto, mi sono iscritto al triathlon di Kyaninga, a Fort Portal nella parte occidentale dell’Uganda. 1.5 chilometri di nuoto, trentatré di bici e otto di corsa. La gara si svolge intorno a dei laghi vulcanici della Rift Valley Albertina, con la corsa che è un giro di un cratere. Non molto diverso probabilmente dal lago di vico…

Infine, il conflitto in Sud Sudan è finito sulla versione online del Corriere. L’articolo non dice nulla di nuovo, ma mi sono soffermato sui commenti dei lettori… che pena.

2 commenti:

IlCorsaro ha detto...

aaahhh! ecco chi si impiccia del mio blogghe dal sudan!
oh... e meno male che compari solo l'altezza coi dinka... ahah!
ciao caro!

Karim ha detto...

Meglio lasciare perdere il resto... hai ragione!