lunedì 29 agosto 2011

Di corsa, di scarpe e di altre sciocchezze

Sono tornato oggi dal lavoro dopo una settimana di “vacanza”. Ho finito di monitorare e ripulire la mia posta, di stilare le priorità della settimana e prima di buttarmi sul primo punto, mi rilasso, e cosa c’è di meglio per rilassarsi di andare a guardare come sono messo con la corsa?
Il web offre diversi strumenti per monitorare la nostra corsa, per non parlare poi dei classici programmi fai-da-te basati su excel, access o altri database. Personalmente, ne ho provati diversi. Fino a poco tempo fa usavo un semplice database su excel, uno nuovo per ogni nuovo periodo d'allenamento, ma per come sono fatto io, non riuscivo a monitorare un bel niente. Quando sono in ufficio non riesco ad accedere al file sul computer di casa, allora me lo mando da casa, poi me lo scordo in ufficio quando sono a casa. Un disastro. Mapmyrun.com e' stato uno dei primi programmi che avevo usato per vedere i percorsi fatti, poi l'ho lasciato per usare gmap-pedometer, molto più semplice e veloce. A luglio ho ripreso Mapmyrun, molto migliorato ma troppo, troppo pesante ed invasivo. Poi, per caso, ho trovato runningAHEAD (www.runahead.com), molto meno pesante, molto meno invasivo, più veloce e pratico. Permette di monitorare ovviamente la corsa ma anche altri sport (bici, nuoto e palestra). Per quanto riguarda la corsa, c’è anche la possibilità di inserire lavori più complessi come le ripetute o i fartlek in maniera semplice ed intuitiva. L’ho scoperto un po’ per case e mi ci trovo molto bene.
Ho inserito tutti i miei allenamenti da quando ho ripreso a correre con continuità e quando guardo il riassunto di quanto fatto ad oggi provo un moto di… boh, orgoglio? Non ne sono sicuro, ma sono contento.
A maggio, ho cominciato a corricchiare per un totale di circa 175 chilometri, a giugno ho aumentato a quasi 200, luglio 226 e ad agosto sono arrivato per il momento a 250 chilometri. Ma più dei chilometri, sono contento della costanza, cioè 4 uscite settimanali tranne che in due casi dove ne ho fatte solo tre e comunque per motivi di forza maggiore. Da maggio ho corso per 850 chilometri, più di quanto avevo anticipato nei miei programmi. Dalle timide uscite da 9-12 chilometri a 5’/k, sono passato ad uscite più “aggressive”, come quella di ieri che mi ha visto fare 21 chilometri ad una media di 4’32” in scioltezza, media ottenuta comunque anche con le temperature decisamente più calde di inizio settimana scorsa. Fisicamente mi sento bene, il tendine non mi da fastidio anche se lo “sento” diverse ore dopo la corsa quando sono a riposo.
Capitolo scarpe, con l’arrivo dei nuovi modelli, mi sono messo a caccia di offerte per i modelli vecchi. Come avevo fatto a febbraio, a luglio ho ricomprato di nuovo sul sito nonsologol.it le Wave Rider 14 a meno di 100 EURI con le quali ho percorso circa 300 chilometri. Poi, cercando sempre l’occasione, ho trovato ancora le Wave Rider 14 della mia taglia a 90 EURI su Misterrunning.com, occasione che non mi sono lasciato sfuggire. La cosa divertente è che questi due negozi sono situati entrambi ad Amantea (Cosenza) e distanti pochi metri l’uno dall’altro. Anche la grafica è molto simile.
Per finire, ieri mi sono goduto la finale dei 10 000 metri a Daegu. Impressionante la progressione di Mo Farah, ma ancora di più il recupero dell’Etiope Jeilan… Ma a quanto stavano andando???

5 commenti:

Bruno (il mio blog ha traslocato) ha detto...

Interessanti le tue segnalazioni.
Il sito che usi per monitorare il tuo lavoro podistico, cosa ti permette di fare in più rispetto al classico foglio excel (oltre all'aver sempre tutto a portata di mano ovunque ti trovi, cosa a cui comunque potresti ovviare con una chiavetta USB)?

Karim ha detto...

Ciao Bruno, dacci un'occhiata. Il sito ti permette di monitorare l'allenamento corsa, l'uso delle scarpe, peso, piazzamenti in gara, ti calcola i chilometri settimanali e mensili, ti fa fare dei reports, ti permette di mappare i tuoi percorsi, etc... Nulla di straordinario ma ci accede dapperttutto e sempre senza portarti dietro chiavette USB (che io perdo sempre) e non ti rompe i coglioni con pubblicità inutile come altri siti.

Bruno (il mio blog ha traslocato) ha detto...

Ci sto smanettando..
Non capisco come inserire il riscaldamento :-|

Anonimo ha detto...

Learn to trade Forex. I'm trading currency forex with a metatrder demo http://2pipfixed.com using autotrader EA and scalping. I do this from my home as a part time job. They are a very honest broker and the best forex brokers.

Bruno (il mio blog ha traslocato) ha detto...

Soluzione banale: lo inserisco come corsa a parte :)