lunedì 18 ottobre 2010

Lungo di domenica: una conferma!

Come al solito, mi sono svegliato che fuori era buio e la casa silenziosa. Un cristiano normale avrebbe continuato a dormire, ma il runner, anche se è domenica, si alza come un ninja, si veste, ed esce a correre. E cosí ho fatto. Erano le 6 e 30 quando le mie scarpe hanno cominciato a solcare le vie della capitale. In programma avevo 2 ore e 20 di corsa. Mi sono quindi diretto verso San Pietro, dove una folla già numerosa si stava ammassando alla transenne. Ho proesguito su viale angelico ed arrivato al tevere ho proseguito verso ponte milvio. Di solito, a quel punto giro i tacchi e torno indietro, ma ieri ho proseguito. Ho preso la ciclabile e mi sono ritrovato a Tor di Quinto, a destra campi da polo, calcetto e tennis, e tra di loro le baracche dei campi rom da dove si alzava un lezzo nauseabondo. Qualche cane randaggio, qualche pecore in lontananza, cavalli, ed io. Ho proseguito sulla ciclabile fino a quando ho trovato un ponticello che non permetteva il passaggio e che mi ha costratto a tornare indietro. Ho fatto quindi il percorso a ritroso e all'altezza del piazzale delle Belle Arti, ho attraversto il ponte, e ho proseguito lungo il tevere fino a ponte testaccio e da lí ho fatto un pezzo di gianicolense, via dei quattro venti fino a casa, l'ultimo pezzo in salita. Ho corso in totale 2 ore e 13 minuti. I segnali avuti la settimana scorsa erano stati confortanti, in termini di velocità media e facilità di corsa. Questo lungo doveva essere una conferma, e cosi è stato: in quel lasso di tempo, ho percorso ben 28.8 chilometri, ad una media inaspettata di 4'37"/ km, mentre credevo di viaggiare intorno a 4'50"... E pensare che domenica scorsa alla 30 K del Maratona non sono riuscito a finire la gara...
La settimana si è chiusa con 4 uscite per un totale di 82.15 k corsi ad una media di 4'32"/k. Fino ad ora, il programma Forrest Gump è seguito al 86% dopo 6 settimane. Faccio sconogiuri, corna e grattate, ma se riuscissi a a proseguire in questo modo... Intanto siamo a -41!

12 commenti:

web runner ha detto...

beh ti alzi e corri a quell'ora perchè sei un early morning runner appunto. Io per esempio ho fatto il mio lungo ieri alle cinque di pomeriggio!
Stefano

Karim ha detto...

Alle 5 del pomeriggio? Io non ci riuscirei, mi viene più facile alzarmi alle 5 per andare a correre piuttosto che andarci di pomeriggio... Siamo strani!

theyogi ha detto...

ma chi t'ammazza, a te...?! fare ste cose da solo e a quell'ora.....

MFM - bummi ha detto...

Grande grande grande!
Ammiro tutto, dallo spirito forrestgumpista alla levataccia alle 6 pure di domenica, per non parlare del coraggio di allontanarsi così tanto da casa, psicologicamente sei a postissimo!

Tosto ha detto...

ma chi sei babbo natale?
sei una macchina da guerra, buon per te "commesso viaggiatore" eh eh he

Karim ha detto...

Yogi, come detto, faccio le corna, per il momento tutto bene, ma è un attimo, un'influenza al momento sbagliato e tutto va in vacca!

Karim ha detto...

Ciao Marco, mi pesa molto di meno alzarmi alle 5 o alle 6 piuttosto che andare a correre nel pomeriggio. Può sembrare assurdo, ma per il momento è cosí. Per il momento...

Karim ha detto...

Ciao Tosto, hai detto bene: sono babbo natale. Mi hanno proposto una missione di 2 settimane in Cambogia, da fare ai primi di novembre: ho rifiutato senza dare spiegazioni!

Master Runners ha detto...

Io quel ponte a ogni lungo, all'andata (poco male) e al ritorno (..ccisua!) lo devo scavalcare.
Potevi farlo anche tu no! :P
Ammazza se corri!!

Karim ha detto...

Master, la prossima volta lo scavalco, in realtà, la tentazione l'ho avuta... ma ho auto paura dell'ignoto!

insane ha detto...

Finché leggo che esci,corri e quando torni ti accorgi che hai tenuto un ritmo di 10-15 secondi al km più veloce di quèllo che pensavi rimango tranquillo sul tuo successo.. ;)

GIAN CARLO ha detto...

Stai diventando un macinatore.