lunedì 1 dicembre 2008

La mia debacle...

Primo dato: ho chiuso la maratona in 3 ore e 49 minuti, ben 26 minuti in più rispetto alla mia previsione. Speravo meglio, nonostante un mese di novembre durante il quale non sono riuscito ad allenarmi come da programma e una sciagurata ultima settimana a letto con antibiotici e medicinali vari. Sono arrivato a Firenze debilitato, c'ho provato lo stesso ed è andata com'è andata. Fino al 32esimo chilometro, tutto secondo i piani. Mi sentivo abbastanza bene, il respiro era regolare, la falcata pure. Poi, precisamente al 32esimo, una dolore sordo nella coscia sinistra, poi a quella sinistra, crampi. Mi sono dovuto fermare, camminare, correre per poche centinaia di metri, ricominciare a camminare, praticamente un metodo Galloway per arrivare fino in fondo. Ho visto passare i palloncini delle 3 ore 3 e 30, senza nemmeno provare a seguirli, poi quelli delle 3 e 45, e poi è finita.
Sono deluso, impossibile negarlo, ma è stata un'esperienza comunque importante. La sconfitta fa parte del gioco: vuol dire che ci devo riprovare ancora più forte.
La Maratona di Roma, in fin dei conti, non è tanto lontana...

5 commenti:

Danirunner ha detto...

Credo che l'ultimo mese e soprattutto l'ultima settimana hanno influito sul fisico. A Roma andrai sicuramente meglio!

GIAN CARLO ha detto...

Vabbè i crampi sono altamente probabili in giornate così umide.
Hai corso con pantaloni lunghi, se si è stato un errore, se no vuol dire che per te non era giornata, sarà alla prossima. Il tempo non conta. Vali sicuramente cio' che avevi previsto.

franchino ha detto...

Capita... meteo infame, preparazione rallentata da qualche problemino fisico. A Roma avrai uno stimolo in più per fare meglio e raggiungere il tuo obiettivo.

Stefano ha detto...

Mi dispiace di non esserci incontrati. Stavolta hai fatto il pieno di sfiga e adesso stai in credito alla grande con la sorte. Capisco la delusione, avevi 19.30 sui 5 km ed eri pure riuscito a farti 92 km in pochi giorni, la previsione che avevi fatto era pure prudenziale. Insomma dimentica in fretta, come del resto vedo che hai già fatto.........è partito il conto alla rovescia sulla Roma Ostia e io metterò quello sulla maratona di Roma.

Karim ha detto...

Grazie ragazzi...
Giancarlo e Stefano: complimento per ciò che avete fatto a Firenze!