lunedì 3 ottobre 2011

Alla conquista di Saracena

Weekend nella Calabrie, partenza sabato mattina, ritorno domenica, viaggio pesante, ma ne valeva la pena: abbiamo preso i rifornimenti (passato di pomodoro, olio, carne...) freschi dalla campagna di mio suocero e sono riuscito finalmente a conquistare Saracena...
Saracena è un paese che dista circa 10 chilometri da Morano Calabro, non lontanissimo, ma per arrivarci bisogna salire, salire e salire un altro po'. Solo una volta provai ad arrivarci senza riuscirci. Da allora, partendo da Morano mi sono sempre fermato a San Basile prima di tornare indietro oppure proseguire, in discesa, verso Castrovillari e chiudere di nuovo a Morano.
Ieri avevo in programma 18 chilometri tranquilli in progressione. Sono partito da Morano, con l'idea di arrivare a San Basile, tornare indietro, e fare qualche chilometro in pianura nella campagna moranese. Arrivato a San Basile, ho visto il cartello Saracena, e senza pensarci, l'ho seguito. Bella salita, tosta, ma il panorama che si poteva vedere da Saracena era spettacolare. Da lì, ho girato i tacchi e via verso Morano, per un totale di quasi 20 chilometri ad una media di 4'37". Molto soddisfatto.
La settimana si è chiusa con solo tre uscite ma era impossibile fare di più. Per fortuna il chilometraggio è stato abbastanza buona, attestandosi su 60 chilometri tondi.
Oggi, causa mal di gola, sono rimasto a casa, e da domani si riprende. Domenica c'è la 30 di Ostia, il primo lungo "vero" verso Firenze.
Buone corse.

10 commenti:

Stefano ha detto...

Se in salita vai a 4'37" vuol dire che sei in forma strepitosa. Direi che sei ai vertici da quando hai iniziato.
E' forse ora che fai qualche bella garetta per consolidare questi risultati.

theyogi ha detto...

we intenso — il prox, a confronto, sarà na passeggiata....

GIAN CARLO ha detto...

Ha ragione Stefano, quindi domenica sul piattone di Ostia fai il bravo e per almeno 25km corri con nonno RB ... poi vai pure... (se ci riesci) !!!

Karim ha detto...

Ste... le gare sono un altro discorso. Va bene che c'erano le salite, ma poi c'erano le discese. Il bello delle corse in collina.

Marco, seeee... 'na passeggiata!

Karim ha detto...

Janco, io ci sto, 25 chilometri insieme e poi si vedrà. Conoscendoti, col cazzo che mi lascerai andare.

bressdicorsa ha detto...

misto collinare calabro e' medicina pura per la tua firenze marathon! sui 30 domenica devi provare ritmo gara!o corsa o muerte

Luca "Ginko" ha detto...

Mio padre è calabrese, i miei hanno la casa a Cirella tra Diamante e Scalea (sul tirreno). Bei posti peccato che sono stati sfruttati malamente.
Un ottimo allenamento. A quanto punti alla 30km?

percefal ha detto...

Vero, quella zona del Pollino è semplicemente spettacolare.
GG Karim! :)

Simone ha detto...

Allora ci sei domenica? Io ci sarò per fare il mio ultimo (e secondo) lungo prima della maratona di Lucca. Purtroppo la settimana scorsa sono stato male ed alla fine ho saltato il programma: in pratica una settimana intera e poi gli allenamenti della successiva sono stati ridotti in km (altrimenti morivo). Ho fatto il primo vero lungo domenica: 31km a 5'02''. Domenica corsetta tranquilla, ci vediamo in partenza?

insane ha detto...

Quando ti leggo ancora non capisco come sono arrivato prima di te a Firenze....quest'anno 3h15' o sei da rincorrere... ;)