lunedì 23 luglio 2012

Un po' di cose a cazzo...

Sabato ho recuperato la bici, servizio completo, sembra nuova. 12 Euro, incluso i pezzi di ricambio. Ieri mattina l'ho provata ed ho ritrovato subito il feeling. 27 chilometri appena ad una media di 35 k/ora. Non ho dato tutto perche' l'intento era solo di riabituare le gambe a pedalare e anche perche' sono ancora lontano dalla forma che mi permetterebbe di dare tutto, ma il riscontro finale e' tutto sommato soddisfacente. Questa mattina ero indeciso se riprendere la bici o tuffarmi in acqua e dopo il caffe' delle 5 e 30, ho deciso di tuffarmi. La settimana scorsa sono riuscito a nuotare 3 volte. L'istruttore delle mie figlie mi ha fatto notare un errore nella bracciata che sto cercando di correggere. Ho deciso di fare qualche lezione con lui per migliorare la mia tecnica. La tecnica nel nuoto e' fondamentale. Da quando ho iniziato a nuotare sapevo che delle lezioni sarebbero state necessarie e credo che il momento sia arrivato. Il tendine continua a fare male. Il dolore e' sempre li e non accenna minimamente a diminuire, mortacci sua... Da stasera ghiaccio e pomata, male non faranno. E' vero che con l'allenamento per il triathlon hai sempre un'alternativa, ma la corsa mi manca. E' stato il mio primo amore sportivo ddell'eta' adulta, e mi manca tremendamente. Bello nuotare, bello andare in bici, ma la corsa rimane speciale. Sono le 9 e 16 a Jakarta. Dall'undicesimo piano del mio ufficio vedo casette basse, e poi i grattacieli del centro che si innalzano verso il cielo. Vedo anche una nuba marroncina che avvolge il tutto, nonostante il cielo sia azzurro. E' iniziato il Ramadhan. In citta' si nota una certa diminuzione delle attivita' quotidiane. Ristoranti e bar hanno coperto le loro finestre. Dalle moschee il richiamo alle preghiere si fa possibilmente piu' alto e soprattutto piu' prolungato. Per essere fastidioso, lo e', ma d'altra parte c'e' poco da fare. Qualcuno in parlamento ha accennato ad una lontana possibilita' di considerare forse una leggera diminuzione degli alto parlanti, soprattutto per il primo richiamo delle 5 del mattino, ed e' stato fatto a pezzi, non in senso letterale per fortuna sua. L'Indonesia e' il piu' grande paese musulmano del mondo, lo stato si dice laico, ma sulla carta d'identita' devi indicare una delle sei religioni riconisciute ed esiste un ministero della religione, e ci sono dei gruppuscoli fondamentalisti che hanno una grande influenza. Il concerto di Lady Gaga a Jakarta previsto a giugno e' stato annullato per colpa di questi gruppi, nonostante i 50 000 biglietti venduti i poche ore... Un tizio nel nord del paese e' stato arrestato e condannato ad un paio d'anni di carcere perche' sul suo profilo Facebook si e' dichiarato ateo. Tutto e' mischiato qui, vedi ragazze in mini-gonne sotto-ascellari che vanno in giro con ragazze con i capelli coperti e altre ancora completamente velate. Ci sono tante moschee e tante chiese e tutto sembra pacifico. Ma a 40 chilometri da qui, membri di questi gruppi fondamentalisti impediscono ogni domenica ai cristiani di raggiungere la loro chiesa. Non lo capisco ancora questo paese. So che mi piace, con tutte le sue storture e le sue contraddizioni, ma proprio non lo capisco. Intuisco. Sviluppo economico, trasformazione della societa', globalizzazione, tradizioni, tutto e' intrecciato e non ancora perfettamente amalgamato. Ma non e' tutto, c'e' tanto altro che ancora non so. Sono le 9 e 36 a Jakarta. Avrei un sacco di cose da fare oggi, ma non ho voglia di fare un cazzo. Vado a prendermi un caffe', faccio un reset del cervello, e vediamo cosa riusciro' a combinare. Buon tutto!

7 commenti:

Luca Ginko ha detto...

Io non capisco il fondamentalismo punto. Da qualunque parte arrivi. Nel nome di Dio sono e moriranno troppe persone. il problema è che credo sia tutta una scusa per imporre certe consuetudini e tenere a freno la democrazia. Mi spiace per il tuo tendine spero che tu possa tornare presto a zampettare.

insane ha detto...

Io fuori vedo solo dei capannoni ma la voglia non fare un cazzo oggi ci accomuna... ;) ciao karim

MauroB2R ha detto...

e poi ci lamentiamo dell'Italia..

Drugo ha detto...

27 km a 35 all'ora...e non hai nemmeno dato tutto. A te ve come un aereo!

Comunque non pensavo permettessero alle ragazze di girare in minigonna, la cosa mi sembra alquanto interessante. Sai com'è, ancora non ho fissato le ferie per Agosto!

Karim ha detto...

Luca, un modo come un altro per avere potere. Grazie per gli auguri, speriamo bene!

Insane, sono passate 24 ore, guardo sempre dalla finestra, e non ho voglia di fare un cazzo...

Karim ha detto...

Mauro, giustissimo lamentarsi della nostra italia, con l'obiettivo di migliorarla se possibile. Non possiamo ambire ad essere mediocri!

Drugo, tranquillo, sono dei cessi, anche se portano la minigonna...

Drugo ha detto...

Ok, scartiamo l'Indonesia.