giovedì 21 gennaio 2010


La terra ha tremato, buttato giú case e palazzi e ucciso tante gente. Ma la musica non è stata colpita.
Per quanto riguarda le mie piccole miserie, la settimana di corsa sta procedendo come da programma. Lunedí, 12 chilometri tranquillissimi, martedí 12 chilometri a 4'30", mercoledí riposo e oggi, complice la magnifica giornata, 14 chilometri a 4'30". Domani, corsetta leggera e per domenica non so come muovermi. Faró il lungus interruptus come l'anno scorso (10 K da casa mia all'acquacetosa, corsa di Miguel e ritorno a casa) oppure mi faccio un lungo classico, considerando che ancora non sono andato oltre i 30 chilometri e che mancano meno di due mesi alla maratona?
Martedí o mercoledí prossimo, riprendo la valigia e partiró per Dhaka e quindi Jakarta. A Jakarta, mi sono messo in contatto con un gruppo di runners, disposti a darmi una mano per gli allenamenti. Qualcuno di loro sta preparando proprio la maratona di roma, quindi saró in buone mani. Per Dhaka, purtroppo, non ho trovato nulla. Per il momento...

4 commenti:

Tosto ha detto...

da oggi inizio la preparazione per la Maratona Roma. stop.
che gran fatica. stop.
non ciò voglia. stop.
ma ce la farò. stop.

GIAN CARLO ha detto...

Io domenica faccio la gara sul serio, ma potrei(con molta calma) tornare corricchiando

TylerDurden ha detto...

Questa canzone ed il video mi hanno messo il buon umore. Un esempio vero di come cercare l'alba dentro l'imbrunire.

insane ha detto...

Poi mi spiegherai come trovi questi gruppi di runners in giro x l'Africa... ciao